Aspiranti Uditori

Reply

ART. 369 e 369 BIS C.P.P.

« Older   Newer »
lovejustice
view post Posted on 4/12/2007, 20:16 Quote




Non so se ne abbiate già discusso ma mi domandavo: nella prassi l'informazione di garanzia e l'informativa sul diritto di difesa sono atti complementari, cioè vengono inviati sempre congiuntamente vero?
Entrambi debbono essere inviati dal PM al compimento di un atto cui il difensore ha diritto di assistere (quindi interrogatorio, perquisizioni e sequestri); hanno però contenuti differenti (l'uno informa sostanzialmente il soggetto di ciò per cui è indagato, l'altro tutte le garanzie di cui può disporre per la tutela del diritto di difesa) quindi per certi versi si integrano........
O esistono casi in cui vengono inviati disgiuntamente??

Grazie in anticipo a chi vorrà chiarirmi le idee :P
 
Top
lovejustice
view post Posted on 5/12/2007, 14:33 Quote




Non c'è nessiiiiiiiiuuuuuuuuuunoooooooo???? :cry: :unsure: :lol:
 
PM  Top
view post Posted on 5/12/2007, 18:23 Quote
Avatar

fancazzista

Group:
Moderator
Posts:
10,933

Status:


Provo a dire la mia, pronta alle censure dei processualpenalisti :)
Le due norme disciplinano materie in parte sovrapponibili ed entrambe trovano applicazione concreta quando il PM deve compiere un atto d'indagine che deve svolgersi alla presenza del difensore. In questo caso il PM deve notificare sia l’informazione di garanzia, sia l’informazione sul diritto di difesa.
Qualche autore ha ravvisato un tratto distintivo tra le due previsioni nel grado di "specificazione" dell'atto: mentre l'informazione di garanzia troverebbe il suo presupposto nell'intento generico di compiere l'atto, il 369 bis dovrebbe applicarsi nel caso di atti il cui compimento sia dettagliatamente programmato (per esempio giorno, ora).
In un'ottica di economia (e di non esasperato formalismo) da più parti, però, sono stati sollevati dubbi circa l'effettiva utilità del 369 bis cpp, visto che il legislatore avrebbe potuto semplicemente integrare il 369, prevedendo un unico atto, cioè un'informazione di garanzia che contenesse anche le comunicazioni sul diritto di difesa.
Credo :unsure:
Baci

sigpic47801 (in gurgite vasto)

...l'umanità, e ci riempiamo la bocca a dire umanità, bella parola piena di vento, la divido in cinque categorie: gli uomini, i mezz'uomini, gli ominicchi, i (con rispetto parlando) pigliainculo e i quaquaraquà... Pochissimi gli uomini; i mezz'uomini pochi, che mi contenterei l'umanità si fermasse ai mezz'uomini... E invece no, scende ancora più giù, agli ominicchi, che sono come i bambini che si credono grandi, scimmie che fanno le stesse mosse dei grandi... E ancora più in giù: i piglianculo, che vanno diventando un esercito... E infine i quaquaraquà, che dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere, ché la loro vita non ha più senso e più espressione di quella delle anatre... Lei, anche se mi inchioderà su queste carte come un Cristo, lei è un uomo... Anche lei, disse il capitano con una certa emozione. Da Il giorno della civetta Leonardo Sciascia.

papere

 
PM Email  Top
view post Posted on 5/12/2007, 19:06 Quote

forumista di seconda generazione

Group:
Member
Posts:
207

Status:


Esatto, per prassi gli atti sono contestuali. Ad esempio con l'invito a presentarsi per redere interrogatorio vi è anche contestuale notifica del 369 bis.
Ho però anche visto dei casi in cui le informazioni sul diritto di difesa erano contenute nel primo atto notificato all'indagato contenente l'invito a dichiarare residenza ed eleggere domicilio per le notificazioni.
 
PM Email  Top
lovejustice
view post Posted on 5/12/2007, 20:11 Quote




Grazie ad entrambi per gli utili chiarimenti e le precisazioni :P
 
PM  Top
4 replies since 4/12/2007, 20:16
 
Reply